Home Presentazione Attivita WORKPACKAGE 2 – GESTINE RISORSE NATURALI

WORKPACKAGE 2 – GESTINE RISORSE NATURALI

WORKPACKAGE 2 – GESTINE RISORSE NATURALI

ATTIVITA` 1 – Piano di gestione degli spazi naturali

L'attività "Piano di gestione degli spazi naturali sul Carso" si manifesta come risposta alla necessità di salvaguardare la biodiversità, tipica dell'ambiente carsico, le formazioni a prato e pascolo abbandonati e residui di tradizioni rurali e culturali, che terminata la funzione produttiva, rappresentano oggi una testimonianza importante dell'identità culturale locale. A tale scopo, è quindi necessario individuare modalità di gestione comuni, con particolare attenzione sull’aspetto naturale e quello culturale - storico del Carso. Per l`ottenimento di questi ultimi l’attività prevede la preparazione di due documenti, ossia lo Studio sul Carso e le Linee guida per la gestione delle aree naturali del Carso. Lo Studio sul Carso vestirà il ruolo di uno studio preliminare trattando le caratteristiche naturali e ambientali del Carso con particolare attenzione sulle caratteristiche più interessanti e di qualità del territorio carsico, pericoli per l’integrità dell’area e la necessità di proteggerla. Le Linee guida per la gestione delle aree naturali del Carso saranno invece di natura esecutiva e destinate ai soggetti pubblici e privati che sono proprietari di aree naturali all’interno dell’area carsica e forniranno prescrizioni e indicazioni operative sulle corrette modalità di gestione di tali aree. I documenti consentiranno una maggiore conoscenza delle caratteristiche del territorio e delle esigenze di tutela e la possibilità per i proprietari di terreni di condurre gli stessi con norme adeguate al valore naturalistico e storico dell’area. Il risultato atteso dell’attività è rappresentato da una maggiore base di conoscenza necessaria per avviare le successive azioni di tutela della biodiversità del Carso secondo strategie efficaci dal punto di vista tecnico e condivise dal punto di vista strategico e politico.

L’attività è promossa da Lead partner (LP) e la Provincia di Gorizia (PP2) in collaborazione con gli esperti esterni scelti sulla parte slovena e italiana del Carso. Gli altri partner del progetto collaborano nell`ambito del Gruppo natura, cui è stato, includendo inoltre le istituzioni professionali sul territorio del Carso, istituito con lo scopo di predisporre le linee guida dal punto di vista professionale e confermare i contenuti dei documenti prodotti.

ATTIVITA` 2 – Valutazione sulla possibilità di realizzazione di un geoparco del Carso

L’obiettivo dell’attività »Valutazione sulla possibilità di realizzazione di una “geoparco” del Carso« si riflette nella valutazione della seguente domanda: se la realizzazione di un geoparco del Carso rappresenterebbe la soluzione per la conservazione delle caratteristiche naturali della zona contemporaneamente migliorando lo sviluppo socio-economico. Secondo la definizione dell´European Geoparks Network il geoparco è un territorio caratterizzato dal patrimonio geologico specifico d’importanza internazionale nel senso di valore scientifico, rarità, valore estetico e educativo. L’area in questione deve essere interessante anche dal punto archeologico, ecologico, storico e culturale, in quanto tutti gli aspetti sopra elencati si devono intrecciare ed in più essere valutati/apprezzati dalle popolazioni locali, istituzioni locali e il personale professionale. Nel senso più ampio il geoparco è un’area di straordinario patrimonio naturale e culturale mantenuta dalla tradizione del luogo. Inoltre, il geoparco richiede i confini chiaramente definiti e di spazi sufficientemente grandi per garantire lo sviluppo economico sostenibile, basato principalmente sul turismo. L’obiettivo del geoparco si manifesta nel collegare gli aspetti fisici dell’area e le iniziative di conservazione della natura, in particolare il patrimonio geologico con lo sviluppo sostenibile indirizandolo al “geoturismo”. A tal fine, la sua creazione deve essere basata su strategie di sviluppo territoriale specificamente definite poiché lo scopo primario del geoparco può essere raggiunto, solo con azioni di progettazione e gestione territoriale appropriate. Le attività del geoparco, indirizzate a realizzare tali obiettivi, possono essere implementate in modi diversi spaziando dal campo dell’educazione, quello scientifico, sportivo, didattico, culturale e di altro tipo, attraverso i quali devono essere presentati ai visitatori in modo integrato. Poiché l’obiettivo del geoparco è creare maggiori opportunità per l'occupazione della popolazione locale è di fondamentale importanza l`istruzione e la formazione degli stessi per ottenere le necessarie conoscenze e competenze che favoriscano loro un ruolo attivo (guide escursionistiche, ciclistiche, di equitazione e altre, informatori turistici, responsabili della manutenzione del paesaggio, artigiani vari, ecc). L’istruzione e la formazione sul tema dell'ambiente naturale e geologico appaiono come parte integrante della strategia di protezione dell’area. Tenendo conto delle caratteristiche geologiche, ecologiche, ambientali e culturali del Carso potremmo quindi ritenere che il Carso abbia tutte le caratteristiche necessarie per essere riconosciuto come geoparco (sia come parte della rete dei Geoparchi europei sia con riferimento alla rete globale dei Geoparks dell’Unesco oppure).

L’attività perciò comprende la preparazione dello Studio di fattibilità sulla realizzazione del geoparco del Carso e non la produzione di uno studio esecutivo per la costituzione del geoparco. Si tratta, infatti, di uno studio esplorativo per analizzare le opportunità e i metodi della realizzazione del geoparco sul Carso includendo anche l’analisi del grado di accettazione e propensione politica, della popolazione locale e altri stakeholder. Lo studio sarà effettuato adottando le metodologie usate per studi di fattibilità di noti geoparchi europei. Oltre al patrimonio ambientale lo studio dovrà analizzare anche le strategie di sviluppo locale, aspetti sociali ed economici, le esigenze della popolazione e gli attori principali per l’istituzione del geoparco. Dovrà essere inoltre definito il modello del geoparco specifico per il Carso, che potrà proteggere e valutare il territorio senza limitare la crescita economica creando opportunità per iniziative imprenditoriali nuove e lo sviluppo sostenibile. Lo studio deve essere fatto in prospettiva transfrontaliera tenendo conto della necessità di coordinamento delle strategie di pianificazione territoriale per l’area transfrontaliera.

L’attività è promossa da Lead partner (LP) e la Provincia di Trieste (PP1) in collaborazione con gli esperti esterni scelti sulla parte slovena e italiana del Carso. Gli altri partner del progetto collaborano soprattutto nell`ambito della parte partecipatoria dello studio.

 

Workpackage 1

Workpackage 3

 


Progetto CARSO-KRAS / Gestione sostenibile delle risorse naturali e coesione territoriale finanziato nell'ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013, dal Fondo europeo di sviluppo regionale e dai fondi nazionali.
Projekt KRAS-CARSO / Trajnostno upravljanje naravnih virov in teritorialna kehezija sofinanciran v okviru Programa čezmejnega sodelovanja Slovenija-Italija 2007-2013 iz sredstev Evropskega sklada za regionalni razvoj in nacionalnih sredstev.

"Il presente sito web è stato finanziato nell'ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013, dal Fondo europeo di sviluppo regionale e dai fondi nazionali."
"Del contenuto del presente sito web è responsabile esclusivamente l’autore Agenzia di sviluppo territoriale del Carso e Brkini."
"Spletna stran je sofinancirana v okviru Programa čezmejnega sodelovanja Slovenija-Italija 2007-2013 iz sredstev Evropskega sklada za regionalni razvoj in nacionalnih sredstev."
"Za vsebino spletne strani je odgovoren izključno avtor Območno razvojna agencija Krasa in Brkinov."